SOSTIENICI!

Con PayPal o carta di credito:

Con bollettino postale o bonifici:
C/C postale: 14644355
INTESA SAN PAOLO - IBAN:
IT89 P030 6909 6061 0000 0140081

Con il 5 per mille:
Codice Fiscale 92 098 640 284


facebook youtube LinkedIn  twitter Instagram

Iscriviti alla Newsletter per essere informato sulle nostre attivita'!

Cerca nel sito

WP_Cloudy

  • L’incontro con i volontari di ritorno da Kenya e dal Ciad è stata un’esperienza illuminante. Le loro impressioni, le loro visioni dell’Africa fatte da una conoscenza diretta sul campo, mettono in evidenza un problema dalle grandi dimensioni.
    Un’Africa che vuole crescere, un’Africa che dobbiamo aiutare a crescere. Non con un puro assistenzialismo fine a sé stesso e destinato al fallimento, ma fornendo gli strumenti e la formazione che li aiuti ad uscire dalla fase di sottosviluppo ed a raggiungere l’autosufficienza.
    I numeri che ci pervengono dall’Ospedale di Nyahururu allestito da Fraternità Missionaria, sono sorprendenti:
    nel 2019 ben 55.916 visite, circa 170 al giorno, 3.900 ricoveri, 1.011 nascite, e 70 interventi chirurgici al mese.
    Grazie all’équipe medica che è stata in quell’Ospedale: dott. Francesco Meduri, dott. Lepoldo Costa, dott. Giorgia Maran, dott. Maria Cristina Toffanin, dott. Raffaella Bigi, dott. Cristiana Caracciolo, Chiara Bugin e Serena Pietrangeli infermiere, Fernando Schiavon tecnico e Giacomino Padoan, direttore lavori.
    L’Ospedale comincia a camminare con le proprie gambe, ci dicono i nostri volontari, e i sanitari locali stanno rispondendo bene alle nostre sollecitazioni seguendo i protocolli.
    Organizzazione e formazione ora stanno dando i risultati, ma dobbiamo continuare a monitorare e migliorare la situazione.
    I volontari del CIAD: Paolo, Elena, Silvio, Antonietta, Domenico, Annie, Enzo, Pierino, Bepi, Primo, ci hanno raccontato dell’illuminante opera di p. Franco Martellozzo, nell’aiutare quella popolazione a superare le immani difficoltà aggravate dall’ambiente ostile.
    Dal cercare l’acqua, fonte di vita e indispensabile per gli orti delle donne, all’aiuto concreto ai contadini con la fornitura di aratri per lavorare i campi, e infine con la loro formazione: per raggiungere l’obiettivo di far migliorare la produzione e renderli autosufficienti.
    Ma anche ci è stato evidenziato come p. Franco abbia coinvolto tutta la popolazione, a cominciare dai più piccoli, a piantare gli alberi per fermare il deserto che avanza.
    La salvaguardia dell’ambiente è un problema che se in Europa comincia solo ora ad essere blandamente percepito, in quelle aree è un evento drammatico perché aggredisce lo spazio vitale.
    E le concrete azioni di p. Franco hanno attirato l’attenzione e l’interesse delle scuole coraniche e del Sultano. Una sapiente collaborazione per il bene comune.
    Il nostro impegno continua: GRAZIE ai volontari,  GRAZIE a chi ci aiuta, GRAZIE ai soci.

    Tags: , , , ,

  • “Anche qui il Natale è la festa dei bimbi e i preparativi, anche se molto diversi dai vostri italiani, stanno riscaldando i cuori.  Le mamme stanno ultimando i loro raccolti di miglio, arachidi e sesamo, grazie ai quali potranno confezionare dei dolcetti saporiti, nonché offrire a tutta la famiglia una poderosa polenta e una buona salsa di carne. L’annata agricola discreta e l’operosità serena della popolazione ispira come un vento di pace che ci porterà a un Natale gioioso.
    E’ questa pace e questa gioia che auguriamo anche a voi cari amici che ci accompagnate nella nostra avventura. Questa gioia e pace che vorremmo augurare per il mondo intero.

    Un grande e sereno Natale a tutti voi.”
    P. Franco

     

    Tags: ,

  • Carissimi amici e parenti
    Sono appena sbarcato nella capitale del Tchad.  Sono ancora imbevuto dell’aria festosa del meeting che quest’anno sembra aver fatto “vibrare” i partecipanti. Ho sentito in verità qualcosa di diverso, qualcosa di nuovo.
    Mi viene questa frase per riassumere il mio sentimento: “Se gli altri anni la maggioranza veniva per curiosità o semplicemente come gesto di amicizia, questa volta ho sentito una partecipazione a quello che facciamo e al nostro sforzo culturale per realizzare dei progetti intelligenti e fattibili.”
    Per me e per tutti voi che avete permesso questo salto in avanti è una grande soddisfazione che ci incita a continuare.  Sarebbe infatti fantastico poter trascinare anche gli altri nostri concittadini su questa via maestra del dialogo delle culture.
    Per questo non dobbiamo lasciare cadere la proposta di uno scambio reciproco di informazioni sulle attività dei bambini attraverso le scuole, dove gli insegnanti hanno la capacità di aprire i bambini a nuovi orizzonti.
    Io vi manderò foto che mostrino il vero volto e il dinamismo delle realtà scolastica della mia regione: bambini attivi nonostante la povertà, bambini che lottano contro il deserto e aiutano le mamme negli orti per migliorare il cibo di tutti i giorni.
    Voi da parte vostra mandate foto e filmati sulle attività dei bambini della vostra regione affinché i miei piccoli amici di qui capiscano che il progresso in occidente è frutto di lavoro, di organizzazione… e di sudore… non un gratuito paradiso in terra.
    Dobbiamo cooperare alla costruzione di una nuova generazione di bambini capace di aprire strade nuove nella dura lotta ambientale che il pianeta deve affrontare in questo inizio di secolo.
    Non mi resta che mandarvi un calorosissimo per il tempo e la fatica che avete spesi alla realizzazione di questo meeting, un meeting che ormai è diventato OPERA VOSTRA.
    Un grande abbraccio a tutti
    P. Franco

     

    Tags: , ,

  • Testimonianze di volontari che aiutano quei popoli a costruire il loro futuro là dove è la loro famiglia e vita.

    Conduce:  MAURIZIO DI SCHINO inviato di TV2000 
    Tra gli OSPITI:
    EMANUELE ALECCI Presidente CSV – Centro Servizi Volontariato,  P. FILIPPO IVARDI direttore di NIGRIZIA,   don RADDAELE GOBBI direttore Centro Missionario Diocesano,   SABRINA ATTURO coordinatrice progetti MAGIS Roma,    BLAISE IMBERT Presidente AURA FRANCE – Parigi,    JACQUINEAU AZETSOP decano Università Gregoriana – Roma

    scarica il  programma-annual-meeting-2019

    Dove siamo e come arrivare

     

  • Grande evento il 15 settembre a Cadoneghe. “Color Run”, la corsa aperta a tutti che si svolge in un contesto ricco di colori, musica e allegria, con l’obiettivo di promuovere il benessere, la felicità, divertendosi nella corsa più divertente del pianeta.
    Quest’anno con la tua partecipazione darai un aiuto concreto a Fraternità Missionaria per salvare e sostenere i bambini del Ciad.
    Grazie ai circoli NOI” delle tre parrocchie di Cadoneghe e al Comune per la sensibilità dimostrata.

    Tags: ,

  • Anche quest’anno i costi di funzionamento sono appena il 1,57%.
    Grazie ai volontari che prestano gratuitamente la loro opera: nel bilancio non vi è alcun costo di rimborso spese ai volontari.

    Leggi il bilancio con le relazioni, i dettagli e i grafici.
    GRAZIE ai donatori, a quanti sostengono i nostri progetti, a tutti i soci.

  • Col 5 x 1000, che nel 2018 abbiamo ricevuto di euro 8.910, anche tu aiuti don Benedetto per il reinserimento sociale dei giovani dalla tossicodipendenza e dal narcotraffico.
    L’importo è stato destinato alla realizzazione di orti comunitari per il recupero e la rieducazione delle vittime della droga.
    Un progetto che don Benedetto, nostro parrocchiano missionario in Amazzonia, sta conducendo in un sistema che crea povertà, prostituzione minorile, traffico di persone, mercato di bambini e di droghe.

    dona il tuo 5 x 1000 a Fraternità Missionaria

    Tags: ,

  • volontari Kenya: p.i. Fernando Schiavon, dott. Francesco Meduri, dott. Leopoldo Costa
    volontari Ciad: Silvio Tessari, ing. Angelo Bartolin, ins. Antonietta Baù, dott. Claudio Lazzarato

    Non solo cena, ma un momento di incontro e di condivisione con i volontari rientrati dalle missioni. Dopo il videomessaggio di don Egidio, una felice sorpresa che ha entusiasmato i suoi tanti amici, don Benedetto in videoconference dal Brasile, ci ha fatto conoscere i problemi di una società difficile e il suo impegno per recuperare i giovani sbandati.

    Accolti con grande entusiasmo i volontari reduci dal Kenya e dal Ciad. L’ascolto dei loro racconti si è trasformato in una compartecipazione alle tematiche esposte e in una empatia che ha coinvolto i presenti. Al dott. Francesco Meduri eal p.i.Fernando Schiavon rientrati dal Kenya, si è aggiunto il dott. Leopoldo Costa, cardiologo, che ha voluto dare la propria disponibilità. Grazie al loro impegno e all’opera organizzativa dell’ing. Sergio Mirandola, il nostro Presidente, l’Ospedale sta funzionando con risultati di grande soddisfazione.

    Grazie anche ai volontari rientrati da Mongo, dove hanno prestato il loro prezioso aiuto ai progetti di p. Franco Martellozzo: il dott. Claudio Lazzarato, pediatra, per i dispensari, l’ing. Angelo Bartolin, per i pannelli fotovoltaici nei dispensari, e l’ins. Antonietta Baù della FISM, per migliorare l’insegnamento nelle Scuole materne.

    Disponibilità, competenza, professionalità, amore per il prossimo, senza nulla chiedere. Questi sono i volontari. Grazie.

    Tags: , , , ,

« Previous Entries   

Recent Comments

  • Salve sono padre Benoît della Costa d'avoria . Con tristezz...
  • Delle belle foto che mostrano la bellezza dei cuori che si i...
  • E' DA MOLTI ANNI CHE SONO AMICO DI DARIO ED ESATTAMENTE DALL...
  • La presenza di fraternitá Missionaria é arrivata anche nel...
  • Questi risultati sono davvero la vittoria del cuore. La Pasq...