SOSTIENICI!

Con PayPal o carta di credito:

Con bollettino postale o bonifici:
C/C postale: 14644355
INTESA SAN PAOLO - IBAN:
IT89 P030 6909 6061 0000 0140081

Con il 5 per mille:
Codice Fiscale 92 098 640 284


facebook youtube LinkedIn  twitter Instagram

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per essere informato sulle nostre attivita'!

Cerca nel sito

WP_Cloudy
  • Don Renzo, uno di noi, cresciuto nella nostra parrocchia, ha voluto realizzare la sua vocazione a sostegno dei più deboli, spinto dal desiderio di aiutare quelli che nessuno aiuta, abbandonati dalla fortuna, sottomessi dalla miseria, dalle malattie.
    Da quando ci ha dato il suo saluto tanti anni fa, gli siamo sempre stati vicini col cuore, con la preghiera, con l’aiuto materiale.
    Dalla Thailandia, dove opera in aiuto dei figli di lebbrosi e disabili, don Renzo, nel suo messaggio di auguri ringrazia tutti di Fraternità Missionaria per il sostegno ricevuto, ma siamo noi a ringraziare lui per averci mostrato come l’amore verso il prossimo possa essere lo scopo per cui vivere.
    “Carissimi tutti, credo che per Natale e per il nuovo anno non conviene usare le parole o le frasi abituali.  Siamo sulla stessa barca!  E siamo in pericolo. Nessuno ha una sufficiente autorità’ per profetizzare l’arrivo di un bene, pace e tranquillità’.
    Io vi dico solo questo: PADRE NOSTRO… LIBERACI DAL MALE.
    …Io ho sempre bisogno, anche di voi….. Qui dove mi trovo da 37 anni a Romphibun …al Centro Don Bosco si continua a fare molte cose…aiutando i giovani che vanno a scuola e i più’ piccoli, i lebbrosi e i disabili….
    …vi penso e vi abbraccio
    Don Renzo “

    Tags: ,

  • “Nell’anno scolastico 2017-18, abbiamo aiutato un centinaio di bimbi, giovani e alcuni universitari. Tutti, figli o nipoti di lebbrosi.
    Quando fate la carità, Gesù è sempre presente in voi e nei poveri che voi aiutate.  GRAZIE.                                   Con tanta riconoscenza.
    don Renzo “

     

    Tags: , ,

  • …ieri ho avuto una giornata particolarmente dura: ogni giorno mi devo affidare a mister Parkinson: le mie mani, la voce e la lentezza nel parlare, mi hanno maturato nell’accettare il nuovo sistema di vita-vecchiaia, a rendermi più capace di accorgermi degli altri, di tante persone disabili, pazienti, forti e luminose, molto luminose per me. Qui ci sono tanti bambini e il loro sorriso mi rende felice.
    Grazie per la vostra decisione di solidarietà. Il Grande Bene è percepito come gioia, sia da quelli che danno sia da quelli che ricevono.  E’ la grande rivincita contro i piccoli o grandi egoismi che picchiano sul nostro modo di pensare e fare quotidiano.
    Grazie e vi auguro ogni Bene.
    d.Renzo

     

    Tags: ,

   

Recent Comments

  • Salve sono padre Benoît della Costa d'avoria . Con tristezz...
  • Delle belle foto che mostrano la bellezza dei cuori che si i...
  • E' DA MOLTI ANNI CHE SONO AMICO DI DARIO ED ESATTAMENTE DALL...
  • La presenza di fraternitá Missionaria é arrivata anche nel...
  • Questi risultati sono davvero la vittoria del cuore. La Pasq...