SOSTIENICI!

Con PayPal o carta di credito:

Con bollettino postale o bonifici:
C/C postale: 14644355
INTESA SAN PAOLO - IBAN:
IT89 P030 6909 6061 0000 0140081

Con il 5 per mille:
Codice Fiscale 92 098 640 284


facebook youtube LinkedIn  twitter Instagram

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per essere informato sulle nostre attivita'!

Cerca nel sito

WP_Cloudy
  • Dario Bedin   1938 – 2017
    Sentiva come una missione aiutare le popolazioni del Sud del Mondo.
    Fin dal 1980 andava in Ciad per affiancare p. Franco Martellozzo e altri missionari.
    All’epoca non esistevano comunicazioni sia stradali che telefoniche e le condizioni di vita anche dei volontari erano al limite della sopravvivenza.
    Gli interventi che lo hanno visto in prima persona sono su:
    sanità, alimentazione, acqua potabile, educazione scolastica, formazione agraria e professionale.
    Nel 1996 ha fondato l’associazione Fraternità Missionaria, ONLUS.

    Nel 2009 il Comune di Cadoneghe gli ha conferito il riconoscimento con la motivazione:
    “Svolge una meritoria e multiforme attività tecnica e propositiva nel campo della cooperazione internazionale, per aver saputo rafforzare con continuità e competenza l’immagine di Cadoneghe come centro propulsore della tutela dei diritti dei più deboli”.
    Nel 2017 il Centro Servizi Volontariato di Padova gli ha conferito alla memoria il “Premio nazionale Gattamelata” importante riconoscimento destinato a chi si è distinto nel campo della solidaroietà e volontariato, con la motivazione:
     “Impegnato sin dai primi anni 80 nell’aiuto alla popolazione del Ciad, dapprima personalmente successivamente come presidente dell’associazione Fraternità Missionaria, ha fornito instancabile e concreto aiuto con progetti relativi a sanità, acqua e formazione”.
                            ACQUA POTABILE
    Colpito dalla gravità delle situazioni per mancanza d’acqua portabile, dalla vista di bambini malnutriti, costruiva pozzi, lavorando in loco per dare acqua potabile.

    Ha realizzato un dispositivo per produrre  ”ipoclorito di sodio”, varechina, per potabilizzare l’acqua e sanificare ambienti nei villaggi più sperduti.
                             SANITA’
    Ha contribuito a costruire in Ciad il “Centro bambini con handicap” a Pala, organizzare i “Centri salute” a Bardangal, Baro, Dadouar, Séré, Tikem, a fornire medicinali e laboratorio di analisi all’Ospedale di Goundi.                Nelle Filippine ha dato un contributo alla realizzazione del sanatorio per i bambini che vivono nei dintorni della grande discarica di Manila.

    In Kenya, ha dato supporto al vescovo Paiaro per l’allestimento del costruendo ospedale. Ha sensibilizzato cittadini, enti pubblici, aziende private, medici, professionisti, per fornire attrezzature medicali e di logistica e rendere operativa la sala operatoria e gli ambulatori dell’Ospedale di Nyahururu.
                            FORMAZIONE
    Riteneva la formazione indispensabile per superare la fase di sottosviluppo.

    Ha costruito Scuole primarie, Centri accoglienza per i giovani, Centri di accoglienza per i ragazzi di strada.
    Ha promosso la formazione professionale sia maschile che femminile, costruendo strutture per realizzare questi programmi.
    Ha curato la formazione dei contadini per lavorare la terra e costruire stalle. Ha insegnato a produrre il compost per aumentare la produzione agricola, scrivendo anche un manuale in collaborazione con l’Università di Padova, in Italiano, francese e portoghese.

    L’Associazione oggi, aiuta i missionari in:
    Africa:  Angola, Camerun, Ciad,  Congo Brazzaville, Costa d’Avorio, Guinea Bissau, Kenya, Tanzania.
    Centro – Sud  America:   Brasile, Costarica, Parguay.
    Estremo Oriente:  Filippine, Papua Nuova Guinea, Thailandia.

    Posted by mose @ 10:22

    Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.