Iscriviti alla Newsletter per essere informato sulle nostre attivita'!

Cerca nel sito

WP_Cloudy

SOSTIENICI!

Con PayPal o carta di credito:

Con bollettino postale o bonifici:
C/C postale: 14644355
BANCA PROSSIMA - IBAN:
IT36 T 03359 01600 100000140081

Con il 5 per mille:
(Codice Fiscale 92 098 640 284)

5 per mille

aiutaci a salvarli
chi salva un bambino, salva il mondo

  • Comunicato stampa ETRA e TG del 20 Marzo 20 09 logo_etra_ridotto

    Adatto per Missioni, Villaggi, Comunità, Ospedali, dei Paesi in Via di Sviluppo

    Il dispositivo per produrre varechina è stato progettato e realizzato, per conto della nostra Associazione, dal nostro socio Giorgio Ferro e dal nostro Presidente Dario Bedin, sulla base del procedimento ideato dal Sign. Mimmo Peruffo di Vicenza .
    Collaborazione scientifica di ETRA, società specializzata in trattamento acque

    Giustificazione del progetto

    L’80% delle malattie dei Paesi in Via di Sviluppo si trasmettono attraverso l’acqua non potabile.
    L’acqua non potabile causa epidemie: tifo, colera,salmonellosi, gastroenteriti.
    La popolazione beve acqua di pozzi aperti, stagni, fiumi.
    Occorre aumentare la disponibilità di acqua potabile, fonte di vita, di sviluppo e progresso sociale.

    • L’ipoclorito di sodio è un potente germicida e va utilizzato seguendo precise tabelle
    • rende l’acqua potabile (utilizzato anche negli acquedotti)
    • indispensabile per pratiche igienico-sanitarie
    • disinfezione di: carne, ortaggi, frutta, piaghe, ferite, ambienti di vita, pentole, posate, wc, stalle.

    Il dispositivo è stato concepito e realizzato per essere utilizzato con semplicità d’uso.
    Nel 2011 a Mongo (Ciad) l’epidemia di colera è stata debellata controllo grazie all’ utilizzo della varechina, prodotta in grande quantità da più dispositivi operanti nell’arco delle 24 ore.

    Caratteristiche del dispositivo  (brevettato)
    L’apparecchio è costituito da un tubo stretto e lungo in PVC con attacco per elettrodi, un carboncino in grafite (positivo  +) e  un filo di rame (negativo  -).
    Principio di funzionamento: sfrutta la reazione di elettrolisi impiegando il voltaggio di una batteria da auto o pannello solare.
    Con il passaggio di corrente attraverso una soluzione di acqua e sale avviene una reazione chimica che produce Ipoclorito di sodio.

      Manuale               Il manuale di istruzioni contiene:

    •    le tabelle di concentrazione secondo gli usi richiesti
      le norme basilari di precauzione e di sicurezza per l’uso della varechina
      le  istruzioni per la manutenzione del dispositivo
      foto dettagliate per una facile e immediata comprensione dell’uso del dispositivo
      testi in  Italiano, Francese, Portoghese, Inglese

           1 – Manuale –  INTRODUZIONE -(2.119 KB) .pdf
    2 – Manuale – 
    ISTRUZIONI- (1.425 KB).pdf
                                                       3 – Manuale –  MANUTENZIONE- (1.488 KB).pdf

    Associazione Fraternità Missionaria ONLUS declina ogni responsabilità per danni a persone e/o cose che potrebbero derivare da qualsiasi impianto per la produzione di ipoclorito di sodio costruito, assemblato, messo in funzione e/o messo in circolazione da soggetti (persone fisiche, persone giuridiche e/o associazioni non riconosciute) diversi da Associazione Fraternità Missionaria ONLUS senza il consenso espresso di Associazione Fraternità Missionaria ONLUS.

    Al 31 Dicembre 2015 : Impianti forniti n. 209 in 18 Paesi:
    Angola, Brasile, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Ciad, Congo Brazzaville, Guinea Bissau, Isole Capo Verde, Kenya, Liberia, Nepal, Papua Nuova Guinea, Paraguay, Repubblica Centro Africana, Sierra Leone, Uganda, Tanzania.

    DSC_0006Il dispositivo può essere fornito con un supporto a treppiede o con un pratico gancio a parete.

    tchad 2008378varechina 2 martellozzo (3)al muro

     

    Posted by mose @ 19:19

    Tags:

2 Comments to Dispositivo per produrre “Ipoclorito di sodio” (varechina) per potabilizzare l’acqua

  • Congratulazioni vivissime per la splendida iniziativa.
    Geniale davvero la vostra realizzazione, continuate così.
    Un saluto,
    Mariano

  • Che bellezza leggere tutto questo
    Mi ricordo gli inizi con una bottiglia di plastica e i carboncini di una pila
    Grazie a voi, grazie caro Dario .verrò a trovarti prima o poi
    Mi fate respirare bene e sorridere
    Mimmo Peruffo
    Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.