Cerca nel sito

WP_Cloudy

Iscriviti alla NEWSLETTER, per essere sempre informato su tutte le nostre attività.

Newsletter

Per completare l'iscrizione dovrai dare conferma alla mail che ti invieremo-se non la ricevi controlla nello SPAM

CONTRIBUISCI ANCHE TU!

CON DONAZIONI:
con la ricevuta puoi detrarre le donazioni dalla dichiarazione dei redditi.
  • C/C postale: 000014644355
  • Cassa di Risparmio del Veneto-filiale di Cadoneghe IBAN: IT 63 Y 06225 62410 07403532657L
CON IL 5 PER MILLE:

5 per mille

aiutaci a salvarli
chi salva un bambino, salva il mondo

Codice Fiscale 92 098 640 284

AZIENDE SOSTENITRICI

  • In collaborazione con la Caritas Antoniana, il primo pozzo è stato realizzato in Ottobre dal nostro Presidente nel villaggio di Kimongo, diocesi di Nkayi.  In precedenza la popolazione del villaggio attingeva acqua malsana da un vecchio pozzo con conseguenze immaginabili.
    Ma anche l’acqua del nuovo pozzo va costantemente monitorata. Potabilizzare l’acqua  con la varechina è la via migliore per quelle terre d’Africa. Quindi, dimostrazione e istruzioni sul  funzionamento del nostro dispositivo,che si è rivelato strumento necessario anche là dove si costruiscono nuovi pozzi.

     

       

    Tags: , ,

  • L’epidemia di colera che aveva causato vari decessi , è stata messa sotto controllo grazie all’ampio utilizzo della varechina prodotta dai nostri dispositivi, che ha consentito la potabilizzazione dell’acqua, l’igienizzazione degli ambienti, di stalle e la disinfezione dei cibi.
    Una produzione di varechina in grande quantità, grazie all’utilizzo in contemporanea di più dispositivi nell’arco
    delle 24 ore, ha consentito di rispondere alla eccezionale domanda del momento, contribuendo così in maniera determinante a debellare il morbo.
    Il nostro dispositivo si sta rivelando non solo utile, ma anche indispensabile in certe circostanze.
    La consegna continua: ad oggi ne sono stati consegnati nel mondo 164.

    Tags: , ,

  • Nella diocesi di Nkayi grande quanto il Veneto, la Lombardia e il Piemonte insieme, l’acqua non è fonte di vita, ma di morte, soprattutto per i bambini.
    Il Congo, uscito da pochi anni da una guerra civile, è tra i più poveri del mondo: solo il 27% della popolazione che vive nelle aree rurali ha accesso all’acqua potabile, mentre moltissimi bambini muoiono per malaria e diarree.

    Il progetto della Caritas Antoniana è:  a) costruire pozzi,  b) potabilizzare l’acqua inquinata.
    Per questo progetto Fraternità Missionaria ha fornito 30 dispositivi per la produzione di varechina.    Con questi, al 31 12 2010 gli impianti consegnati raggiungono quota 152.

    Stiamo inoltre collaborando per la spedizione di un trattore  con le attrezzature per la lavorazione del terreno (aratro, fresa, zappatrice) destinate a una cooperativa di Kimongo,  associazione di ex combattenti, al fine di agevolare il loro inserimento sociale.

    demande d’un financement pour l’achat d’un tracteur.pdf

    Tags: , ,


  • Una situazione drammatica inimmaginabile per noi, descritta da padre Martellozzo in un messaggio che sembra un urlo alla insensibilità umana.
    E’ una realtà in cui la missione diventa eroismo.


    Mongo – Ciad – 4 Giugno 2010

    …é grazie a questo mio modo di lavorare che nessuno é morto ancora di fame nella regione che mi compete.

    Infatti appena ho sentito odore di carestia, prima che i prezzi dei cereali aumentassero, ho svuotato tutte le casse di mia competenza e ho fatto man bassa sui mercati.
    Anche le vostre offerte sono andate tutte in miglio…. e le mie banche di cereali riempiranno il loro ruolo nel momento critico di Luglio-Agosto.

    … quanti pozzi sto facendo per la gente che muore di sete e quanti affamati assisto senza che nessuna programmazione sia stata fatta !

    … ho preso tutto a mio carico il progetto varechina perché ci tengo ferocemente.

    Per me l’essenziale é che questa benedetta varechina sia fabbricata e serva allo scopo.
    Attualmente mi appoggio sulle realtà sulle quali posso veramente contare: le biblioteche e le banche dei cereali. Solo lì ho équipe solide e che sono presenti tutto l’anno, équipe che seguo seriamente con incontri regolari.
    Mi trovo costretto a lavorare in solitario perché siamo talmente pochi per una diocesi grande come una volta e mezza l’Italia. Impossibile appoggiarmi su chicchessia eccettuato un elettricista che ho formato io quand’era ragazzo e adesso insegna scienze al liceo.

    … con i mezzi messi a disposizione da Fraternità Missionaria ho già realizzato con successo gli impianti nei dispensari di Baro e Dadouar e nelle biblioteche di Baro e Oum Hadjer.

    Attualmente mi appresto a comperare i pannelli per creare gli impianti nelle banche di cereali di Banda, Gadjra, Bandaro, Golomti, Am Kalebat e via via dappertutto dove sarà possibile.

    Assicuro gli amici di Fraternità Missionaria che il progetto va avanti.




    Tags: , , ,

  •            Ogni 20 secondi un bambino muore per mancanza di acqua potabile

                                                 – Video –

     Aiutaci anche tu a dare acqua potabile:   chi salva un bambino, salva il mondo”

     1,8 milioni i bambini sotto i cinque anni muoiono ogni anno per malattie collegate alla qualità dell’acqua: uno ogni 20 secondi. (fonte O.M.S.)

     “Ogni anno 2,2 milioni di persone muoiono per aver bevuto acqua poco sicura e per  scarsa igiene.

    Circa 900 milioni di persone non hanno accesso ad acqua notabilmente sicura, per la maggior parte gente che vive nell’Africa subsahariana”

    Tags: ,

  • Il nostro Dispositivo per la produzione di Varechina sta suscitando grande interesse ed è richiesto da quanti operano in zone dove più è sentito il bisogno di migliorare le condizioni di vita. Sono in partenza per la Diocesi di Mongo in Ciad n. 50  dispositivi costruiti dal nostro socio Giorgio Ferro, assemblati come in una piccola catena di montaggio, ed imballati con tutte le protezioni del caso, completi del libretto d’istruzioni.

     

     

     

     

    Tags: , ,



  •  

     

     

    Tags: , , ,

  • Il 20 Marzo, il Presidente di ETRA dott. Stefano Svegliado e il Presidente di Fraternità Missionaria  p.a.Dario Bedin con il vicepresidente dott. Gianleone Suzzi, hanno tenuto una conferenza stampa congiunta, alla presenza di una nutrita rappresentanza di stampa e televisioni locali.


    Estratto del comunicato stampa ETRA
    .Facendo propria la filosofia della Giornata mondiale dell’acqua 2009, ETRA ha deciso disostenere un progetto disolidarietà transfrontaliero, mettendo le proprie competenze tecniche a disposizione dell’Associazione Fraternità Missionaria per un progetto che coinvolge le popolazioni di molti Paesi in Via di Sviluppo. 

    “Grazie al supporto tecnico di ETRA – spiega Dario Bedin, presidente dell’AssociazioneFraternità Missionaria – abbiamo concepito e realizzato uno strumento molto semplice, che può però portare innumerevoli vantaggi nei Pesi più poveri dove l’acqua non potabile causa ancora l’80% delle malattie. 

    L’apparecchio, dai bassi costi e di grande facilità di utilizzo, sfrutta la reazione di elettrolisi impiegando il voltaggio di una batteria da auto o di un pannello solare per la produzione di ipoclorito di sodio partendoda una soluzione di acqua e sale.

    L’ipoclorito può essere utilizzato, nelle giuste dosi, per rendere potabile l’acqua e per la disinfezione di strumenti o ambienti dove l’acqua pulita e potabile è difficilmente reperibile.
     

    Finora abbiamo già fornito 74 impianti a villaggi, comunità e presidi sanitari in Angola, Brasile, Camerun, Guinea Bissau, Kenya, Repubblica Centro africana, Tanzania, curando anche un manuale di istruzioni e corsi di formazione.” 

    Il progetto ora verrà esteso alla popolazione del CIAD, un Paese dell’Africa sub Sahariana, dove esiste una grave situazione igienico-sanitaria, sia per lo stato di arretratezza e la povertà del Paese, sia per la cronica carenza di acqua e pozzi.

    Gli apparecchi saranno distribuiti a 26 scuole, identificate come un luogo sicuro e controllato che gioca un importante ruolo nella vita comunitaria. 

    “In questa giornata, che ci impone di guardare al di là dei nostri confini – commenta il Presidente di ETRA Stefano Svegliado – siamo contenti di aver dato il nostro aiuto a un progetto che porterà un miglioramento nella qualità della vita in un Paese dove l’acqua è, più che una risorsa, un problema.”

     

    20 marzo 2009 Ufficio stampa

    www.etraspa.it 

    Tags: , ,

« Previous Entries   Next Entries »

Recent Comments

  • Ringrazio per la solidarietà che Fraternità missionaria fa...
  • In queste parti del mondo l'installazione di un impianto fot...
  • Che bellezza leggere tutto questo Mi ricordo gli inizi con ...
  • Vedo questo gesto di generosita' come approvazione del proge...
  • Sono felice che Giorgio con la sua tenacia continui a costru...