Cerca nel sito

WP_Cloudy

Iscriviti alla NEWSLETTER, per essere sempre informato su tutte le nostre attività.

Newsletter

Per completare l'iscrizione dovrai dare conferma alla mail che ti invieremo-se non la ricevi controlla nello SPAM

CONTRIBUISCI ANCHE TU!

CON DONAZIONI:
con la ricevuta puoi detrarre le donazioni dalla dichiarazione dei redditi.
  • C/C postale: 000014644355
  • Cassa di Risparmio del Veneto-filiale di Cadoneghe IBAN: IT 63 Y 06225 62410 07403532657L
CON IL 5 PER MILLE:

5 per mille

aiutaci a salvarli
chi salva un bambino, salva il mondo

Codice Fiscale 92 098 640 284

AZIENDE SOSTENITRICI

  •  DSC_0001rid“Ci sono corpi non sepolti ovunque, lungo la strada, e il contagio continua. Manca tutto e nessuno interviene. Tutti hanno paura di avvicinarsi, paura di essere coinvolti. I bambini piangono, nessuno li consola, sono sporchi, nessuno li lava, hanno fame e non c’è nessuno per loro, solo Ebola e la sua volontà di morte.” Una tragedia che padre Maurizio in Africa da venti anni, sta vivendo, e a quanti gli dicono di tornare risponde: “oggi più che mai sono determinato a restare qui”.
    Speriamo che il nostro modesto aiuto per la produzione di varechina possa dare un po’ di sollievo alle drammatiche situazioni di criticità.

    Tags: , , ,

  • bambini“I bambini non mancano mai nelle missioni, chiassosi e allegri, ma ci sono anche quelli che sono stati abbandonati, sono orfani e vivono nelle piazze, nelle strade, senza fissa dimora. Proprio come i cagnolini randagi.
    Ho iniziato per questo un progetto, che ho dovuto accantonare per la guerra e le difficoltà economiche. Ora la casa attende di essere ripresa in mano. Ci sarà un solo amico disposto a condividere con me tale sogno?”    Queste le parole di padre Mariano Rampazzo, padovano, missionario da 50 anni in Angola a Makela do Zombo.
    Grazie anche all’importante contributo della “Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo” a cui va il “Grazie” nostro e di p. Rampazzo, questo sogno è finalmente in corso di realizzazione: costruire un Centro per i bambini poveri e abbandonati e far loro ritornare il sorriso e la gioia di vivere.

    p. Rampazzo

    p. Rampazzo

    fondamenta

    Tags: , ,

  • Dario Bedin, dr. Meduri, Mons. Paiaro

    Dario Bedin, dr. Meduri, Mons. Paiaro

    Evitare che le donne partoriscano nelle loro capanne senza un minimo di sicurezza e di igiene, dare il servizio di una chirurgia d’urgenza: due obiettivi da realizzare in una zona dove la sanità è assente.
    Il Set per sala operatoria, comprendente apparecchi per radiografia, ecografia, lampada scialitica, ferri chirurgici, dispositivi per la produzione di varechina, ecc.,  è in fase di spedizione e arriverà a destino fra circa un mese.
    Ma non basta. Occorre formare in loco il personale che dovrà condurre l’ospedale e usare le attrezzature: i medici, l’ostetrica, le infermiere, i tecnici addetti alle attrezzature, il personale addetto alla manutenzione del complesso.
    E’ in fase di completamento il piano terra, con tutti i servizi: la cucina, le finestre, l’impianto di aria condizionata, l’impianto di ossigeno, l’acqua calda e fredda, il generatore di corrente, i letti, le lenzuola, ecc.
    Il progetto, fortemente voluto da Mons. Luigi Paiaro, richiede un notevole sforzo economico, logistico e organizzativo, ma che diventa possibile solo con la solidarietà.
    Serve un atto concreto di solidarietà, serve l’indispensabile apporto di volontari che diano la propria disponibilità, ciascuno secondo le proprie competenze.
    Grazie a chi si è adoperato finora: al dott. Franco Meduri per l’allestimento della sala operatoria, a chi si è interessato per il materiale ospedaliero.
    Grazie a chi si è reso disponibile ad andare in loco per la formazione del personale: il dott. Meduri, chirurgo, la dott.ssa Sibilla Boldrin con il fidanzato Gianmarco, anestesisti, Fernando Schiavon per  i tecnici addetti al materiale sanitario.
    Grazie ai donatori, grazie al Sign. Mario Novellati di Milano, deceduto, che ha disposto che il 40 % risultante dalla vendita del suo appartamento venga devoluto a Fraternità Missionaria per l’Ospedale e i bambini del Kenya: un concreto atto di sensibilità.

    Cerchiamo l’aiuto di tutti perché il cammino è ancora lungo e l’impegno è immane.

    Tags: , ,

  • DSC_0006Due dispositivi per la produzione di varechina sono in partenza per il Benin, dove a Sokpontà l’Associazione “L’ Abbraccio”, ONLUS di Asti, ha costruito una scuola primaria per 250 bambini, un ospedale pediatrico e il reparto chirurgico.  L’utilità  di questo dispositivo sta interessando sempre più operatori del nostro settore per la sua praticità e per i vantaggi che comporta.
    Cresce il numero delle associazioni interessate a questo dispositivo conosciuto anche grazie al nostro sito. Il dispositivo costruito dal nostro socio Giorgio Ferro, viene sempre più perfezionato e ora può essere fornito oltre che con un supporto a treppiede, anche con un pratico gancio a parete.

    al muro

    in Uganda

    Tags: , ,

  • DSCF9317-2 Per monitorare la realizzazione e la continuazione nel tempo dei nostri progetti in Ciad, è necessario che vi siano dei volontari locali istruiti da noi o dai missionari, che possano visitare periodicamente con costanza e capacità i villaggi, anche i più lontani. E’ il primo degli obiettivi che alcune associazioni si sono imposte unendo le loro forze per dare un più incisivo e concreto aiuto a padre Martellozzo. Si è così deciso di fornire  a questi “formatori” mezzi di trasporto idonei a trasferirsi con rapidità tra i villaggi distanti tra loro anche alcune ore, nella regione del Guera. L’impegno è di fornire 10 motociclette nell’arco di 2 anni: la prima è già disponibile e sarà consegnata entro l’anno.
    Unire le forze di più associazioni al fine di essere più efficaci per una coordinata e concreta azione di intervento: uno strumento per la realizzare ancor meglio la nostra mission.

    Tags:

  • biotritu1biotritu2Per sconfiggere la fame e la miseria bisogna aumentare la produzione agricola.  Il fertilizzante è la risorsa primaria a questo scopo, ma è sconosciuto nelle zone sottosviluppate.  Il biotrituratore, attrezzo che sminuzza i residui vegetali come foglie, erba e rami, inviato da F. M.,  forma le sostanze organiche atte ad ottenere il fertilizzante. Padre Gottardi  aiuta anche così quelle popolazioni a superare il problema della penuria di cibo.

     

    Tags: ,

  • DSC_0002bisOltre al completamento delle opere murarie e dei servizi, l’Ospedale necessita di una quantità incredibile di attrezzature medicali. Materiale sanitario dismesso dall’Ospedale  di Verona, assegnatoci tramite bando della Regione e perfettamente funzionante, è in corso di revisione da parte del nostro socio tecnico specializzato Ferdinando Schiavon.
    L’ allestimento di attrezzature per la funzionalità  di un Ospedale è un impegno importante e continuativo. A piccoli passi, il nostro sogno si sta avverando.

     

    Tags: , ,

  • Mangalmè 2013-08-25Completata in tempi rapidi la sala polivalente, compresa anche la recinzione per la difesa dagli animali, mentre la  casa per il custode è in fase di costruzione. Contemporaneamente è stata rifatta la copertura di due magazzini di cereali scoperchiati dai tornado. Il tutto in tempi rapidi dopo l’incontro di gennaio di Padre Martellozzo e del dott. Bottecchia con il capo della comunità.
    Grazie all’aiuto della Caritas Antoniana abbiamo così raggiunto l’obiettivo di dare ai giovani provenienti da 12 villaggi, un luogo dove studiare e dormire e poter così frequentare una scuola superiore.
    La strada dell’istruzione è la via per aiutare queste popolazioni ad uscire dalla fase di sottosviluppo.

    il terreno destinato alla sala

    il terreno destinato alla sala

    il villaggio

    il villaggio

     

    Tags: ,

« Previous Entries   

Recent Comments

  • Ringrazio per la solidarietà che Fraternità missionaria fa...
  • In queste parti del mondo l'installazione di un impianto fot...
  • Che bellezza leggere tutto questo Mi ricordo gli inizi con ...
  • Vedo questo gesto di generosita' come approvazione del proge...
  • Sono felice che Giorgio con la sua tenacia continui a costru...