Cerca nel sito

WP_Cloudy

Iscriviti alla NEWSLETTER, per essere sempre informato su tutte le nostre attività.

Newsletter

Per completare l'iscrizione dovrai dare conferma alla mail che ti invieremo-se non la ricevi controlla nello SPAM

CONTRIBUISCI ANCHE TU!

CON DONAZIONI:
con la ricevuta puoi detrarre le donazioni dalla dichiarazione dei redditi.
  • C/C postale: 000014644355
  • Cassa di Risparmio del Veneto-filiale di Cadoneghe IBAN: IT 63 Y 06225 62410 07403532657L
CON IL 5 PER MILLE:

5 per mille

aiutaci a salvarli
chi salva un bambino, salva il mondo

Codice Fiscale 92 098 640 284

AZIENDE SOSTENITRICI

  • Ospedale di Nyahururu-Kenya

    Ospedale di Nyahururu-Kenya

    I nostri progetti, le nostre realizzazioni nelle foto scattate dai volontari e dai missionari. Una breve sintesi del nostro impegno, un modo semplice per raccontare la nostra storia. Ma la Grande Storia che resterà sempre dentro di noi è l’aver contribuito a salvare tante vite.
    La mostra fotografica si terrà nelle sale del Centro Parrocchiale di S. Bonaventura durante la sagra dal 18 al 23 giugno.
    Il 24 Giugno alla cena degli anniversari della comunità si festeggerà anche il nostro anniversario (per prenotare: Mauro 348 3240229 – Silvia 347 9538824 – info@framiss.it)

    Tags: ,

  • Nepal-bambinoCarissimo Dario,
    desidero ringraziare Fraternità Missionaria per la partecipazione alla iniziativa dell’Angolo dell’Avventura di Padova per Emergenza Nepal, donando i tre dispositivi per la fabbricazione della varechina, estremamente utili nell’emergenza acqua potabile del dopo terremoto.
    Un dispositivo è stato installato nel villaggio Chaunrikharka e serve anche il villaggio vicino. Il secondo è stato installato nell’Ospedale di Lukla, località più importante e di riferimento per tutta la Regione, il terzo è a Kathmandu dove operano persone di alta preparazione.
    Vorrei trasmettere anche ai tuoi associati la soddisfazione di vedere i frutti tangibili della solidarietà comune.
    Un abbraccio, Flavio

     

    Tags: ,

  • Nadia M.Il servizio documenta la situazione drammatica in cui si trovano tanti bambini abbandonati che trovano rifugio tra le braccia di Suor Nadia.  Fraternità Missionaria da sempre vicina a suor Nadia, ultimamente ha devoluto ai suoi progetti il contributo che il Sign. Novellati di Milano ha voluto dare tramite nostro con il suo lascito testamentario ai bambini del Kenya. 
    Suor Nadia gestisce tre case di accoglienza a Ndthini, una per bambini da 0 a 14 anni, l’altra per ragazzi fino a 18 anni. La terza è una scuola professionale. Attualmente tra bambini e ragazzi il numero è salito a 600 circa.
    E’ un’opera il cui grande valore umanitario ha attirato l’attenzione dei media.
    Guarda il video :
    http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-b7f39b8d-d5d5-4567-bee4-a03d306cfb53-tg1.html
    Nel video Suor Nadia si vede dal minuto 2.38

    Tags: , ,

  • _MG_5159_MG_5146Un folto e attento pubblico ha potuto conoscere e apprezzare l’impegno di Fraternità Missionaria. Nella grande struttura concessa dall’amministrazione comunale di Cadoneghe, il sindaco e il vicesindaco hanno ribadito la loro vicinanza alle iniziative dell’associazione.
    Ma il momento più toccante è stata la consegna da parte del Presidente a nome di tutti i soci, di una targa a Dario Bedin fondatore e anima dell’associazione. Un piccolo segno di riconoscenza per l’impegno che Dario ha profuso nel cercare di andare incontro ai bisogni di quelle popolazioni, specialmente nei suoi numerosi viaggi in quelle terre.
    Ma anche la sensibilità del pubblico ai nostri progetti è stata encomiabile: sono stati raccolti ben 2.104,97 euro che saranno destinati per il completamento della sala operatoria dell’Ospedale di Nyahururu.
    Uno spettacolo coinvolgente poi, realizzato da un gruppo di giovani di tre parrocchie, magistralmente accompagnato da suoni e canti dal vivo, ha tenuto il pubblico con il fiato sospeso e l’ha trascinato in un lungo e meritato applauso.
    Grazie a tutti coloro che si sono adoperati per la realizzazione dell’evento, ma il successo dell’iniziativa e l’aver coinvolto il pubblico sono il miglior ringraziamento.
    _MG_5164_MG_5168_MG_5266

    Tags: , ,

  • Ciad-Impianti produzione varechina per potabilizzare l'acquaRiportiamo integralmente l’articolo apparso nella sezione news del sito ETRA e che è stato ampiamente diffuso nel telegiornale di Telenuovo il 16 Gennaio

    15.01.2015
    Grazie al sostegno di ETRA, l’associazione no profit padovana “Fraternità Missionaria” è riuscita a fornire anche alla popolazione di un campo profughi del Sahara uno strumento in grado di potabilizzare l’acqua. Tramite il procedimento di elettrolisi viene prodotta varechina, che può essere utilizzata per rendere potabile l’acqua da bere ma anche per ridurre l’inquinamento in quella utilizzata nei campi coltivati, oltre a disinfettare i contenitori alimentari. L’applicazione di questo macchinario è stata studiata e descritta all’interno della tesi di master in Cooperazione internazionale di Caterina Costanzo, studentessa dell’Università di Padova.
    La collaborazione con “Fraternità Missionaria” è attiva dal 2009, da quando Etra si è impegnata per il perfezionamento del potabilizzatore, che permette di disinfettare due litri d’acqua da bere con appena una trentina di gocce di varechina. Numerosi i Paesi in cui è stata distribuita l’apparecchiatura in grado di abbattere il numero di malattie e infezioni generato dai batteri presenti nell’acqua: Angola, Brasile, Camerun, Guinea Bissau, Kenya, Repubblica Centro Africana, Tanzania, Ciad, Filippine, Papua Nuova Guinea, Mali. «L’impegno profuso per questo tipo di progetti fa capire quanto sia importante salvaguardare un bene prezioso come l’acqua ” commenta Stefano Svegliado, presidente del Consiglio di gestione ” che spesso qui diamo per scontato ma in realtà è assente o imbevibile in larga parte del mondo e determina la morte di nostri simili ogni giorno. Un’idea semplice e poco costosa come il potabilizzatore permette di salvare molte vite umane».

    Tags: ,

  • globo bimbiCOMUNICAZIONE

    E’ operativo il nuovo indirizzo di posta ordinaria.

    Si prega di inviare la corrispondenza a:

    Associazione Fraternità Missionaria
    Casella Postale n. 3
    35010 – CADONEGHE – PD

  • CatturaIMG_5075 Stralcio della relazione del prof. Domenico Bottecchia
    20 Dicembre 2014
    “Sono appena tornato dal Ciad dove ho fatto visita a padre Franco. Siamo partiti in quattro:  Antonietta Baù che ha passato 8 anni in Ciad; Maurizia Butturini, veronese, insegnante; Alberto Giulian, dell’associazione Fraternità Missionaria, giovane dottore agronomo. A Mongo ciascuno di noi si è dedicato ad un programma compatibile con le sue competenze e con le necessità della Missione. Maurizia e Antonietta hanno visitato scuole, Alberto ha visitato gli orti, io ho visitato i dispensari medici. Ma più che dei dettagli tecnici del nostro viaggio vorrei farvi partecipi dell’atmosfera in cui siamo vissuti. Sempre, quando si va da Padre Franco, si è catturati dalla sua simpatia, dal suo modo instancabile di fare e di lavorare continuamente per la sua gente, dalla sua apertura mentale e dalla sua fede non bigotta ma sincera e profonda.
    Abbiamo di nuovo toccato con mano quante necessità materiali ci siano laggiù (penso al lettino da parto del dispensario di Dadouar tenuto insieme in maniera precaria con del filo di ferro e che non può essere ben sterilizzato, penso al vecchio dispensario di Baro che avrebbe bisogno di essere ridipinto, penso alla moto che servirebbe al dispensario di Baldangar per andare nei villaggi, ecc.).
    Se qualcuno vuole fare  un’ offerta la può fare (secondo le indicazioni di padre Franco) attraverso l’associazione Fraternità Missionaria indicando nella causale che è a favore di padre Franco Martellozzo.”
    IMG_5073IMG_4940IMG_4884

     

    Tags: , , ,

  • Nadia M.Carissimo Dario,                                  Ndithini (Kenya) 21-11-2014
    ringrazio immensamente Fraternità Missionaria dell’offerta testamentaria che ho ricevuto. Cercherò di costruire la classe prima, dove i bambini della casa Madre Ippolita potranno andare a imparare a leggere e a scrivere.   Grazie, perché in momenti come questi di crisi, avete saputo offrire ai nostri bambini un raggio di sole che risplende nei loro volti, nel mio e anche in quello delle mie sorelle.  Noi suore ogni volta che accogliamo un bambino abbiamo sempre un po’ di paura per la mancanza di fondi nel continuare il nostro cammino di carità.
    Carissimi, ci avete dato un grande respiro e vi ringraziamo di essere compagni di viaggio in questo pezzo di lembo africano.
    Con affetto e stima,
    Suor Nadia Monetti
    bambini

    Tags: , , ,

« Previous Entries   

Recent Comments

  • Ringrazio per la solidarietà che Fraternità missionaria fa...
  • In queste parti del mondo l'installazione di un impianto fot...
  • Che bellezza leggere tutto questo Mi ricordo gli inizi con ...
  • Vedo questo gesto di generosita' come approvazione del proge...
  • Sono felice che Giorgio con la sua tenacia continui a costru...